Un calzino

Un calzino restò solo
nel lavaggio prese il volo
il compagno di una vita
la sua parte assortita
lo cercò senza successo
Sconfortato disse “e adesso?”
Venne a lui una maglia nera
“che succede questa sera?”
Il calzino disse solo
“mio fratello ha preso il volo
era bianco, immacolato
come un cane mi ha lasciato
ma non sono affari tuoi
sai il proverbio “moglie e buoi?”
E la maglia si intristì
a sentirsi dir così
lei sentiva di aiutare
non sfiducia provocare.
arrivò una canottiera
chiacchierona e salottiera
di un colore rosso acceso
e il calzino vide teso
“forse ho visto dove è andato
tuo fratello sventurato”
ma la frase non finì
che il calzino la aggredì
“chiesto ho forse il tuo parlare?
Non mi devi aiutare
non ti voglio accanto a me
Non mi fido e sai perchè?
Il colore tuo vivace
non lo voglio, non mi piace
sei invadente e macchi tutto
io divento stinto e brutto
mio fratello era bianco
di vedervi era stanco
di sicuro è scappato
prima d’esser poi macchiato.
E il colpevole chi è?
Non son io, sei te e te!”
additati, i due vestiti
se ne andarono contriti.
Il calzino cercò ancora
fino a quando, alla buon’ora
spuntò fuori suo fratello
con sorriso molto bello
il fratello contrariato
disse quanto capitato
dell’aiuto rifiutato
dal diverso maltrattato
il fratello male prese
che il calzino fu scortese
disse “caro mio fratello arcigno
se l’aiuto è benigno
rifiutarlo ha un brutto verso
con la scusa del diverso
questa vita, mamma mia
è una lavabiancheria
ci sballotta e ci disperde
c’è chi vince e c’è chi perde
ma fratello mio col cuore
non vedrai solo un colore
Dentro al mare, in un battello
non c’è solo tuo fratello
ci son tanti altri colori
che si vedono da fuori
ogni tinta che si unisce
poi non stinge, ma fiorisce
la tempesta in un cestello
poi finisce e torna il bello
e con cielo più sereno
noi saremo arcobaleno

Powered by Blogger.